blog, scrittura, pensieri di piume in difficoltà blog, scrittura, pensieri di piume in difficoltà giornivariabili | giorni variabili | Il Cannocchiale blog Coiled galaxy
.
Annunci online

giornivariabili

Coiled galaxy

un altro senso 24/7/2009




NASA's Spitzer Space Telescope has imaged a coiled galaxy with an eye-like object at its center, shown in this photograph released by NASA July 23, 2009.
The galaxy, called NGC 1097, is located 50 million light-years away. It is spiral-shaped like our Milky Way, with long, spindly arms of stars. The "eye" at the center of the galaxy is actually a monstrous black hole surrounded by a ring of stars. In this color-coded infrared view from Spitzer, the area around the invisible black hole is blue and the ring of stars, white.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. hole black

permalink | inviato da laserta il 24/7/2009 alle 15:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Uscita di scena

finzioni 22/7/2009

 




L’autore, mettiamo il caso, entra dentro la sua storia nel momento esatto in cui questa comincia. E parla in prima persona all’interno della trama, di cose che fra l’altro riguardano anche lui oltre che un gruppo di personaggi identificato dal segno “noi”. L’ambiente è un interno-giorno, forse un comune salotto: l’autore inizia a parlare con un personaggio che si trova lì in casa e gli spiega cosa sta per succedere, a grandi linee (o forse no, si raccontano, i due, qualche fatto loro del passato). Infine il responsabile ultimo della storia lascia la stanza. Chiude la porta e lascia che tutto avvenga, come previsto, alle sue spalle.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. exit scene room

permalink | inviato da laserta il 22/7/2009 alle 6:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

La stenditura

finzioni 15/7/2009

 


Raccogliere una manciata di panni lavati intricata e instabile; sistemare lo stendipanni verso corretta esposizione solare; sorprendersi per una bugia di vento marino che sembra arrivare fin qui.
La stenditura non è un atto materiale come sembra in apparenza, ma un esercizio spirituale. Un rimasuglio di maschilismo mi aveva invece sempre portato a guardare con meraviglia la traslazione magica lavatrice-armadio dei panni lavati. Poi una serie di minacce amorose ha reso inevitabile fare i conti con la questione “lavanderia”, e con il trascurato orpello della stenditura. Era una faccenda che ormai andava affrontata in prima persona. Così, eccoci qua sul terrazzo alle sei e mezza del mattino, a guardare le villette a schiera addormentate tutte uguali; nessuno ancora in giro e quasi impercettibile il rumoreggiare bianco e piatto dell’autostrada.
La stenditura, affinché diventi ristoro efficace per l’intelletto, va assolutamente sbrigata di prima mattina e dev'essere una pratica solitaria, per consentire ai pensieri intorpiditi di snocciolarsi uno dopo l’altro, di proiettarsi in avanti nella programmazione rettilinea del giorno. Dopo, ogni cosa si guasta. Bisogna uscire, buttarsi nel traffico, la metro poi è una camera a gas collettiva: e i pensieri poco prima ordinati si spiegazzano tutti, si confondono, spariscono nell’irrompere confuso della realtà.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. panni mattina realtà

permalink | inviato da laserta il 15/7/2009 alle 6:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

Paradossi

dispacci 3/7/2009




Primo Paradosso: su FB quasi nessuno cerca un dialogo reale, ma soltanto in pochissimi rispondono al racconto dell’altro con un pezzo complementare di vita o di storia (di solito accade solo con "gruppi" di amici che già pre-esistono nella realtà). Siamo voyeur che attendono soltanto di spiare il sentimento altrui. Nessuno racconta, tutti eroticamente osservano.

Altro paradosso: non appena mi decido finalmente ad abitare la storia così a lungo incubata, ecco che se ne affaccia una nuova. Non è un problema di mediocrità, ma di distrazione.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sguardi distrazione abbandono

permalink | inviato da laserta il 3/7/2009 alle 14:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa